Come sarà andata. I fatti del 2011

GENOVA. 30 DIC. Una volta superata, e forse anche poco brillantamente, la boa del Natale si può fare un rapido riepilogo degli avvenimenti dell’anno, quelli che in qualche modo hanno segnato il nostro tempo e che hanno portato la rivista americana Time ad eleggere il personaggio del 2011. E vediamo un po’ chi, e soprattutto perché, è stato scelto.

Gennaio: in Egitto già nei primi giorni del mese si avvertono i segnali di quella che sarà chiamata la primavera araba. Il 25, il Giorno della Rivolta, venti cortei marciano nella capitale e riescono ad infrangere i blocchi dell’esercito e a confluire in Piazza Tahrir, che diventerà il simbolo mondiale della protesta araba. Il Presidente Mubarak, del quale vengono chieste a gran voce le dimissioni, cerca di bloccare la connessione internet e le comunicazioni cellulari, poiché è anche grazie alla rete e ai social network che i manifestanti si contattano, si organizzano e mostrano in presa diretta ciò che sta accadendo.
In Italia, polemiche  sul conflitto tra i poteri per trasferire il processo sul caso Ruby dal Tribunale di Milano a quello dei Ministri.

Febbraio: la protesta del mondo arabo partita dall’Egitto e dalla Tunisia si estende a Libia, Bahrain, Yemen e Siria. Denominatore comune la richiesta di una seppur minima democrazia e di minore autoritarismo. In Libia le rivolte porteranno alla fine del mese ad un vero e proprio conflitto civile.
In Italia il movimento  Se non ora quando il 13 febbraio riempie le piazze di tutti i capoluoghi di provincia per difendere la dignità delle donne sul lavoro, nelle istituzioni e nei media.

Marzo: in Giappone, nel tratto di mare antistante la città di Sendai si scatena un terremoto di magnitudo 9.0, il più forte mai registrato dal 1900. Questo, e lo tsunami che ne consegue, provocano almeno 11000 morti e 17000 dispersi. Come se non bastasse, a causa delle scosse sismiche si verificano esplosioni alla centrale nucleare di Fukushima con conseguente fuga di materiale radioattivo. Il disastro ambientale ed umano a tutt’oggi non è ancora  esaurito e tanto meno definito nella sua vastità e complessità..
In Italia il 17 marzo si festeggiano i 150 anni dell’ Unità d’Italia, la Lega boicotta le manifestazioni.

Aprile. Si sposano a Londra  Kate e William,
In Italia, il governo annuncia che “azioni aeree mirate” verranno compiute in Libia, come naturale sviluppo della partecipazione ai raid decisi a scopi umanitari da Francia e Gran Bretagna.

Maggio: Osama Bin Laden viene ucciso da reparti delle forze speciali della Marina americana che fanno irruzione nel suo rifugio vicino ad Islamabad. Il Presidente degli Stati Uniti  segue l’operazione dalla casa Bianca grazie alle microcamere installate sugli elmetti dei militari. In Spagna si annunciano le prime manifestazioni contro i tagli dovuti alla crisi finanziaria che sta duramente colpendo il paese: le occupazioni degli indignados a Puerta del Sol, a Madrid, e  in altre 58 città spagnole dureranno… (leggi l’articolo)

Bruana Taravello per LiguriaNotizie

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>